Come creare contenuti di valore per LinkedIn

La prima regola per farsi notare su LinkedIn è pubblicare: ecco come creare contenuti di valore per LinkedIn.
come creare contenuti di valore per linkedin

La prima regola per farsi notare su LinkedIn è pubblicare contenuti di valore.

Ma cosa si intende esattamente per contenuti di valore? E, soprattutto, come creare contenuti di valore per LinkedIn?

Nell’articolo di oggi ti spiegheremo cosa devi considerare per costruire i tuoi contenuti e come renderli attraenti per i tuoi potenziali prospect.

Cos’è un contenuto di valore?

Un contenuto di valore deve essere rilevante, convincente, unico, condivisibile e coinvolgente.

Un buon contenuto, in pratica, deve essere in grado di mostrare al tuo target (cioè al tuo potenziale prospect) la tua conoscenza del suo problema e la tua empatia a riguardo, e soprattutto deve riuscire a posizionarti ai suoi occhi come la persona giusta per risolvere i suoi problemi.

Il contenuto deve essere costruito per risultare accattivante e coinvolgente, deve essere originale e, perché no, deve spingere chi lo legge a volerlo condividere.

Perché è importante creare contenuti di valore?

Pubblicare regolarmente i tuoi contenuti su LinkedIn è importante:

  • per costruire il tuo Personal Brand, cioé la tua identità digitale;
  • per creare Relazioni e vendere.

La pubblicazione di contenuti, infatti, ti permette di:

  • attrarre i prospect;
  • educarli, rendendoli consapevoli di un problema e dell’esistenza della tua soluzione a questo problema;
  • influenzarne il processo d’acquisto che, ricordiamo, gestiscono questo processo sempre più autonomamente e spesso affidandosi alla prima azienda che ha fornito loro valore.

Vediamo adesso come creare contenuti di valore per LinkedIn.

come creare contenuti di valore per LinkedIn

Step 1: definisci il Target

Il primo step per creare contenuti di valore è chiedersi: a chi voglio parlare?

No, non è un cliché da tema al liceo: il target a cui scrivi è fondamentale per la riuscita della tua comunicazione su LinkedIn per due motivi:

  • perché anche il post più strepitoso del mondo non porterebbe nessun risultato se lo recapitassi alle persone sbagliate;
  • perché vende di più una singola reazione di valore, che mille reazioni da parte di persone a cui la tua azienda e il tuo messaggio non interessano.

Il tuo target corrisponde alla tua Nicchia: un potenziale cliente specifico, che lavora in un determinato ambito e ha un determinato problema che tu puoi risolvere offrendo le tue soluzioni.

Quindi, prima di iniziare il tuo percorso di crescita su LinkedIn, devi assolutamente definire nei dettagli la prima delle 5 variabili del Business, ovvero la Nicchia in cui vuoi operare.

Step 2: il Messaggio

Dopo aver ragionato sul “chi”, puoi definire il “cosa”: il messaggio che vuoi comunicare, il contenuto vero e proprio.

Il contenuto, come spiegavamo nel primo paragrafo, deve essere uncio e originale, convincente, condivisibile, coinvolgente, ma soprattutto rilevante per il tuo target: deve parlare dei suoi problemi, dei suoi obiettivi, dei vantaggi e degli svantaggi che il tuo potenziale cliente percepisce.

Come creare contenuti di valore per LinkedIn: di cosa posso parlare?

Il segreto per creare contenuti di valore sta nel parlare dei tuoi prodotti o servizi in modo soft, integrando la comunicazione del tuo brand all’empatia nei confronti dei problemi del tuo target.

I contenuti devono educare il target e renderlo consapevole di te, delle tue competenze, del tuo business e del tuo valore: ad esempio, possono risultare vincenti pubblicazioni contenenti:

  • guide informative per aiutarli a sviluppare il loro business;
  • case study di successo;
  • elenchi di risorse (come libri, eventi o podcast, meglio se legati al tuo business);
  • insight sulla tua azienda;
  • recensioni dei tuoi clienti.

L’importanza del tono di voce

Non trascurare il tuo tono di voce, cioè il modo in cui ti poni virtualmente.

Chiediti come vorresti essere percepito da un potenziale cliente e descrivi questa percezione con degli aggettivi: professionale, amichevole, distaccato, istruito, elegante, aggressivo, simpatico e via dicendo. Quindi adegua il tono dei tuoi contenuti agli aggettivi che hai scelto.

Come creare contenuti di valore per LinkedIn: che tipo di contenuti posso creare?

Un altro aspetto da considerare è la forma che andrai a dare al tuo contenuto.

Su LinkedIn puoi pubblicare:

  • brevi testi;
  • articoli più lunghi e dettagliati;
  • immagini;
  • brevi video;
  • immagini multiple sotto forma di slides.

A differenza di buona parte dei social in voga, LinkedIn non punta tutto su immagini e video: un contenuto testuale breve potrebbe ottenere ottimi riscontri, così come un post strutturato sotto forma di slides oppure un articolo.

Scegli il tipo di contenuto da condividere ragionando su quale sia:

  • il tipo di pubblicazione più adatta a trasmettere il tuo valore;
  • il tipo di pubblicazione più accattivante e coinvolgente per il tuo potenziale target.

Step 3: la CTA

Ultimo ma non meno importante, uno step da non trascurare è la CTA (Call To Action): la chiamata all’azione, cioè una frase con cui spingi chi ti legge a fare qualcosa.

Ad esempio, puoi chiedere a chi legge i tuoi post:

  • di commentare per condividere con te la sua opinione;
  • di lasciarti un commento o un messaggio privato per ricevere un freebie (ad esempio un ebook) da parte tua;
  • di contattarti per avere maggiori informazioni riguardo all’argomento menzionato nel tuo post;
  • e così via.

Quanto ti è stato utile questo articolo?

Voto medio: 5 / 5. Conteggio voti: 1

Non ci sono ancora voti

Il miglior risultato possibile, senza sprecare tempo

Qualunque sia il tuo obiettivo su LInkedIn, sceglieremo insieme come strutturare un progetto per usare il tuo e nostro tempo nel miglior modo possibile.