Come contattare qualcuno su LinkedIn: 5 tips per avere successo

Come contattare qualcuno su LinkedIn? Ecco la nostra guida su come si invia un messaggio, quando inviarlo e come scrivere un messaggio che converta.
contattare qualcuno su linkedin

Come contattare qualcuno su LinkedIn?

In teoria, è semplicissimo: basta inviare un messaggio privato, no?

Eh no. O meglio sì, potresti prepararti un messaggio di default e inviarlo ai tuoi potenziali prospect. Solo che, ti avviso, non lo leggerebbe nessuno (o quasi), e difficilmente otterresti risposte.

Ne abbiamo parlato un po’ nel nostro articolo su come fare prospecting su LinkedIn: inviare messaggi copia-e-incolla, autoreferenziali e promozionali porta a un solo risultato: annoiare a morte il tuo prospect. E dunque, si tratta di una perdita di tempo.

Oggi ti spiego come contattare qualcuno su LinkedIn, sia dal punto di vista “tecnico” (cioè, in pratica, come si fa a inviare un messaggio) che lasciandoti qualche consiglio per scrivere un messaggio di successo.

Come si manda un messaggio su LinkedIn?

Per inviare un messaggio su LinkedIn a qualcuno bisogna prima connettersi con quella persona: vai sul suo profilo e clicca su Connettiti (o, se non c’è il bottone, clicca su Altro e, nella tab che si aprirà, troverai il tasto Connettiti). Una volta che la richiesta di collegamento verrà accettata, sul profilo di quella persona comparirà un bottone blu con la scritta Messaggio: cliccaci su e si aprirà una tab in cui potrai scrivere il tuo messaggio privato.

Se invece la persona che vuoi conttatare su LinkedIn non fa parte dei tuoi collegamenti o non accetta la tua richiesta, potresti inviargli un messaggio via InMail, un servizio che però è riservato ai clienti di LinkedIn Premium. Funziona nella stessa maniera: troverai il tasto Messaggio e, cliccando, potrai inviare un messaggio a quella persona.

Quando contattare qualcuno su LinkedIn?

Beh, dipende. Di solito si invia un primo messaggio subito dopo che la persona ha accettato la tua richiesta di collegamento. Così la comunicaizone è più educata: è come se vi foste per lo meno presentati, dato che siete collegati e avete libero accesso ai rispettivi profili LinkedIn.

Quanti messaggi inviare?

Ovviamente, come ripetiamo sempre, un solo messaggio non basta quasi mai: fare follow up è importantissimo. La nostra regola è di inviare 3 messaggi LinkedIn (uno ogni 7 giorni) e 2 mail personali prima di mollare.

Questo metodo fa parte del nostro modello di sviluppo business basato sull’integrazione tra LinkedIn e CRM. Per noi funziona benissimo e i nostri clienti che lo hanno adottato hanno ottenuto un tasso di presa appuntamento compreso tra il 10% al 30-35%, il che è FANTASTICO.

Se vuoi saperne di più, possiamo spiegarti tutto in call: clicca qui per programmarne una e parliamo di come personalizzare il nostro metodo in base alle esigenze della tua azienda!

Contattare qualcuno su LinkedIn: come scrivere un messaggio che abbia successo

Ecco 5 consigli per contattare qualcuno su LinkedIn con successo.

Personalizza la comunicazione

La prima regola è personalizzare SEMPRE il messaggio che invii su LinkedIn.

Niente copia e incolla, niente messaggi autoreferenziali in cui ti presenti genericamente: il prospect viene catturato quando parli a lui e di lui. Non di te stesso, e nemmeno della sua azienda.

Più che sull’azienda, quindi, punta sulla sua posizione e sulle sue esperienze lavorative, mostrandogli che sai chi è e che ti interessa prima di tutto la sua persona.

Specifica subito la tua motivazione (e rendila convincente)

A volte sui social non ci rendiamo conto che siamo essenzialmente sconosciuti e, soprattutto su LinkedIn, che le persone che usano quel social in particolare stanno probabilmente lavorando.

Immagina di essere in un bar, seduto al tavolino con un caffè e il tuo computer a lavorare, e che uno sconosciuto arrivi, si sieda con te e inizi a insistere per venderti qualcosa: ecco, buttarsi su un prospect con un messaggio a freddo e senza spiegare minimamente perché lo hai contattato fa un po’ lo stesso effetto.

Dopo esserti presentato, quindi, spiega subito alla persona che hai contattato su LinkedIn perché stai scrivendo a lui, qual è la tua motivazione, senza essere troppo vago e senza lanciarti in discorsi lunghissimi.

Ad esempio, se stai scrivendo a una persona che hai conosciuto a un evento di settore, spiegagli che ti ha fatto piacere fare la sua conoscenza e hai pensato fosse interessante tenersi in contatto anche su LinkedIn; se il prospect ti è stato suggerito da un cliente, fai leva su questa conoscenza in comune; e così via.

Ricordati che difficilmente venderai con il primo messaggio che invii su LinkedIn: piuttosto, dovresti utilizzare questo mezzo per iniziare a costruire una relazione con il prospect, con il fine ultimo di portarlo in call e cercare di vendere davvero il tuo servizio.

Dai valore

La chiave per avere successo quando contatti qualcuno su LinkedIn sta proprio qui: nella tua capacità di comunicargli il tuo valore.

Elencargli il tuo curriculum è inutile: per ascoltarti devi:

  • dimostrare che conosci bene il suo problema urgente;
  • portargli prove concrete del fatto che tu sai risolvere quel problema: il che significa:
    • case study, numeri e cifre: quante persone come lui hai aiutato, che impatto economico hai generato e così via;
    • riprova sociale: chi hai già aiutato? Se tra i tuoi clienti c’è una conoscenza in comune oppure un personaggio importante del settore, citalo!

Suggerisci dove continuare la conversazione

Non è detto che la persona che stai contattando sia online, pronta a leggere e a rispondere al tuo messaggio. Ti consiglio di suggerirgli subito dove continuare la conversazione: se sulla stessa chat di LinkedIn o se via mail, ad esempio.

Non dimenticare la CTA

Ultima ma non meno importante, la call to action è fondamentale per contattare quancuno su LinkedIn con successo.

La call to action o chiamata all’azione è una frase o una domanda che spinge la persona a cui stai scrivendo a fare qualcosa: ad esempio a rispondere al tuo messaggio o a inviarti una mail. Puoi fargli una domanda mirata sul suo lavoro, oppure suggerirgli un’idea e chiedergli cosa ne pensa.

Come contattare qualcuno su LinkedIn: un esempio

Ti riporto l’esempio di un messaggio di successo, che abbiamo già condiviso nel nostro articolo sul prospecting su LinkedIn.

Ciao Francesco, ti ringrazio per aver accettato la mia richiesta di contatto. E soprattutto piacere di conoscerti!
Ho notato con piacere il passaggio da Responsabile d’Area a CEO. Immagino che tu abbia dovuto lavorare duramente per arrivare fino a questo punto.
Ti scrivo perché negli ultimi 6 mesi ho intervistato 43 CEO del mondo industriale e mi hanno sottolineato più e più volte la difficoltà a spiegare macchinari e attrezzature complesse in parole semplici. 
In particolare, ogni intervistato poneva l’accento sulle criticità che sta affrontando la Forza Vendita:
1. Fa una fatica immensa a spiegare il valore aggiunto dei prodotti rispetto alla concorrenza.
2. In fase di trattativa, non riesce a far capire in poco tempo i benefici di un attrezzo.
Tu come ti stai muovendo per risolvere questa criticità?
Spero ti andrà di confrontarti con me.
Buona giornata e buon lavoro!

Quanto ti è stato utile questo articolo?

Voto medio: 5 / 5. Conteggio voti: 2

Non ci sono ancora voti

Il miglior risultato possibile, senza sprecare tempo

Qualunque sia il tuo obiettivo su LInkedIn, sceglieremo insieme come strutturare un progetto per usare il tuo e nostro tempo nel miglior modo possibile.